top of page
Open Space Office

PROGETTO FINANZIATO CON IL PSC VENETO

Progetto finanziato con il Piano Sviluppo e Coesione Veneto – FSC 2021-2027 Stralcio (Delibera CIPESS 79/2021) -Area tematica 01 Ricerca e Innovazione – Settore 01.01 Ricerca Sviluppo

 

SVILUPPO di APPLICAZIONI DIGITALI DELLA REALTÀ VIRTUALE NEL TRATTAMENTO DEL DOLORE ACUTO E CRONICO DEL PAZIENTE DOMESTICO, ED IN PARTICOLARE ANZIANO

unnamed.png

INTRODUZIONE

Progetto di ricerca applicata con cui condurre lo sviluppo sperimentale indirizzato alla acquisizione, combinazione ed utilizzo delle conoscenze e capacità di natura scientifica e tecnologica così acquisite allo scopo di sviluppare un nuovo prodotto digitale di Realtà Virtuale, con la realizzazione di prodotti pilota, loro test e attività di convalida.

Per le situazioni in cui il dolore cronico diventa difficile e i meccanismi fisiologici di modulazione risultano talmente alterati e complessi da condizionare la sua percezione al punto da ritenere fino a pochi mesi fa una condizione dolorosa intrattabile, oggi si stanno provando proprio applicazioni di realtà virtuale (Vr) e realtà aumentata (Ar) che secondo gli ultimi lavori internazionali sembrano ridurre efficacemente la sofferenza e il dosaggio dei farmaci, inclusi gli oppioidi, migliorando così la qualità di vita dei pazienti. Mentre alcune di queste tecnologie hanno già dimostrato la loro efficacia in letteratura, molte sono ancora in fase di sperimentazione.

OBIETTIVI

Grazie alla riduzione delle dimensioni e del costo dei dispositivi VR, la RMV, si ritiene che questo dispositivo innovativo possa essere efficacemente impiegato in un contesto sia domestiche, sia clinico per

  • diminuire il dolore acuto,

  • controllare il dolore cronico,

  • aiutare a trattare i disturbi d’ansia e di depressione

  • sostenere l’esercizio e la riabilitazione fisica in pazienti domestici, ed in particolare negli anziani

  • distrarre i pazienti durante alcune pratiche diagnostiche e terapeutiche, particolarmente fastidioso o dolorose

  • nel diminuire il dolore durante i cambi di bendaggio per gravi ustioni come alternativa agli oppioidi.

  • fornire una distrazione positiva durante le procedure mediche, come le iniezioni, il posizionamento di linee endovenose, endoscopi, sonde, cateteri, e simili

  • fornire una distrazione positiva in ambito dentale ed odontoiatrico

  • fornire un supporto formativo nella preparazione delle gestanti al parto

  • fornire una distrazione positiva durante le fasi di travaglio precedenti il parto

  • nell’ambito delle cure palliative per i pazienti in fase terminale

 

03.jpg

IL PROGETTO

La logica di funzionamento della VR è estremamente semplice e si basa sul fatto che la percezione del dolore ha una base profondamente psicologica.

Il medesimo stimolo può essere percepito come più o meno doloroso a seconda di che cosa il paziente stia pensando nel momento in cui lo riceve.

Il dolore richiede un’attenzione consapevole e l’immersività della Realtà Virtuale assorbe la maggior parte delle risorse cognitive riducendo drasticamente l’attenzione dedicata a processare gli stimoli nocicettivi.

In questo modo, invece che metterlo al centro dell’attenzione, la maggior parte dei pazienti percepisce il dolore più come una fastidiosa distrazione dal loro obiettivo primario, ovvero l’esplorazione dell’esperienza virtuale.

 

FASI DEL PROGETTO

  1. Studiare le tecniche e la letteratura medico scientifica prodotte

  2. Definire un protocollo di trattamento

  3. Definire la tipologia di dispositivo da impiegare quale visore di VR, analizzandone le caratteristiche di biocompatibilità

  4. Definire le modalità con cui il dispositivo di monitoraggio, si possa efficacemente interfacciare con il visore, e con i programmi in  esso in esecuzione

  5. Realizzare un prototipo di software app telematica eseguibile su dispositivo mobile, con cui controllare i programmi in esecuzione sul Visore VR

  6. Definire un protocollo di trattamento basato I temi iniziali sono incentrati sullo sviluppo delle abilità e della comprensione dei principi terapeutici nella realtà virtuale, tra cui la comprensione del corpo, l'attenzione e la distrazione, le strategie di rilassamento e la gestione del sonno e del dolore, mentre i temi successivi sono incentrati sul trasferimento dell'apprendimento al di fuori della realtà virtuale, compresi i passaggi su come andare avanti usando l'accettazione e la consapevolezza incorporando le abilità comportamentali apprese nella vita quotidiana.

Diversi tipi di esperienze, non solo rafforzano varie capacità di alleviare il dolore, ma forniscono anche una varietà di contenuti che fanno appello alle diverse preferenze degli utenti

Importo del sostegno pubblico concesso € 52.600

bottom of page